Metodologia

Un framework altamente flessibile in grado di accrescere il "valore" per i pazienti, definito in base ai risultati terapeutici ottenuti in rapporto al costo sostenuto per ottenerli.

Lo sviluppo di una piattaforma software, basato su tecnologia BPM, di supporto, monitoraggio e assistenza (ai medici e ai pazienti) nella gestione dei processi in ambito profili integrati di cura mediante la quale integrare e coordinare attivitÓ svolte da unitÓ operative differenti, dislocate sul territorio e presso il domicilio del paziente; nello specifico consente di modellare un generico percorso di cura, specificare singole attivitÓ, attori coinvolti, definire vincoli (anche farmacologici), identificare rischi potenziali, gestire eventi significativi e/o avversi etc. e di seguirne lo svolgimento focalizzando l'attenzione sul paziente che resta al centro del processo anche grazie all'uso di tecnologie mobile e cloud based.

Tecnologia

La piattaforma presenta sei caratteristiche fondamentali:

  1. si incentra sui pazienti: il sistema "segue" i pazienti attraverso i servizi, per tutta la durata del ciclo di cura inclusi il ricovero, le viste di controllo, gli esami, la terapia fisica e altri interventi;
  2. usa definizioni comuni dei dati: la terminologia e i file di dati relativi alle diagnosi, agli esami di laboratorio, ai trattamenti farmacologici sono standardizzati facilitando lo scambio e le interrogazioni in tutto il sistema;
  3. abbraccia tutte la categorie di dati sui pazienti: appunti dei medici, immagini, prescrizioni di chemioterapie, esami di laboratorio e strumentali sono archiviati "nello stesso posto" e resi accessibili a tutti coloro che partecipano alla cura di un paziente;
  4. i dati sanitari sono accessibili a tutte le persone coinvolte nella terapia: non solo medici o staff sanitario ma anche i pazienti. Nel momento in cui i team sono multidisciplinari, la condivisione delle informazioni tra i vari specialisti coinvolti diventa una pratica di routine;
  5. il sistema include le best practices e i protocolli di cura standard : riconosciuti a livello internazionali che aiutano i medici a identificare le azioni corrette e necessarie (per esempio il follow-on su eventi avversi) e i possibili rischi (per esempio interazioni tra farmaci e i loro effetti combinati che di solito sono trascurate);
  6. l'architettura del sistema facilita l'organizzazione e l'estrazione di dati : secondo processi ben strutturati utilizzando linguaggi semplici. Il sistema consente ai pazienti di "riferire" i risultati ottenuti dalla terapia non solo al termine della cura ma anche durante la cura stessa per facilitare le decisioni dei medici. Il paziente Þ sempre al primo posto e "always in the loop".